Campus estivo 2019 | Didattica per bambini

Artisti in erba - Campus Estivo 2019
per bambini dai 6 ai 12 anni

Fondazione smART - polo per l’arte propone per l’estate una nuove edizione di Artisti in erba, il campus ludico-formativo rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni, pensato per introdurli all’arte e sviluppare la loro creatività, sfruttando le potenzialità del gioco.

Il campus si svolgerà dal 10 GIUGNO al 13 SETTEMBRE e sarà articolato nella forma di laboratori didattici tenuti ogni settimana da un artista diverso, con progetti che spaziano dalle arti visive a quelle sonore: un'occasione per entrare in contatto e divertirsi con l'arte contemporanea.

Saranno otto gli artisti coinvolti, ognuno dei quali svilupperà, insieme ai bambini, un proprio progetto inedito da realizzare nell'arco di cinque giorni e che si concluderà con una presentazione del lavoro svolto.
 
PROGRAMMA DELLE SETTIMANE (clicca sul titolo per visualizzare il dettaglio)

10/14 giugno - IMMAGINA

Progetto di disegno, pittura e scultura

a cura di Marco Bernardi
 
Esistono un mondo reale e un mondo immaginario. L'arte é quello che succede al confine tra i due mondi. Il progetto condurrà i bambini alla scoperta di quello spazio creativo che si colloca su questo confine. Vedremo come si può dar vita ad un lavoro artistico, combinando colori, materia, pensiero e gioco.
 
Marco Bernardi (Roma, 1969). Si diploma a Venezia all’Accademia delle Belle Arti. Vive e lavora tra Roma e Venezia. Dal 2004 al 2007 lavora nello studio dell’artista Fabio Mauri. Nel 2008 apre a Roma uno spazio espositivo per l’arte sperimentale, “CONDOTTO C”. Nel 2011 vince a Torino un premio nella prima edizione della fiera “The Others”. Ha esposto a Roma, Torino, Venezia, Londra, Parigi, Argentina, Slovenia e Repubblica slovacca.
 


17/21 giugno - Miraggi tropicali

Progetto di disegno, pittura e scultura

a cura di Lorenzo Cianchi
 
Il miraggio è un fenomeno illusorio naturale tipico degli ambienti a temperatura elevata. Tecnicamente è un effetto ottico di riflessione lungo una linea orizzontale molto distante da chi guarda. Si chiederà ai bambini d’immaginare un mondo inferiore e uno superiore rispetto alla linea immaginaria e a cercare gli elementi costitutivi del miraggio (sfondo, figura, paesaggio, animali, piante, elementi fantastici).
I bambini lavoreranno con varie tecniche: disegno, collage, modellazione con l’argilla e con la carta pesta per realizzare dei diorami/teatrini in cui convivranno i due mondi paralleli.

 
Lorenzo Cianchi (Empoli, 1985). Dopo la laurea in scultura all’Accademia di Belle Arti di Carrara nel 2009, si specializza alla Tokyo Zokei University in Giappone. Collabora con gruppi e collettivi, proponendo progetti che spesso prevedono una forma partecipata e collaborativa. Ha maturato esperienza in ambito teatrale e performativo lavorando per il teatro I Macelli di Certaldo (Firenze). Ha partecipato a numerose mostre collettive, fra cui la XVI Biennale dei giovani artisti del Mediterraneo (Ancona) nel 2013 e Smuggling Anthologies presso il Rijeka Contemporary Art Museum (Croazia). Nel 2014 ha fondato a Milano il collettivo di design Rio Grande con Natascia Fenoglio e Francesco Valtolina, realizzando progetti per la London Design Biennale e la Kunsthalle Museum di Vienna.
 


24/28 giugno - Libertini

Progetto di disegno

a cura di Pesce Khete
 
"Liberini" vuole liberare la propensione al disegno di ogni bambino. Anche l'assenza di una istintiva inclinazione può presupporre talento.
Raccoglieremo le volontà e le predilezioni dei "partecipantini", proponendoci di arrivare ad una conclusione corale e di percorrere varie tappe di un’esperienza di libera espressione.

 
Pesce Khete (Roma, 1980) si è diplomato in “Animazione Multimediale” presso lo IED di Roma. Il suo lavoro, incentrato da anni su pittura, disegno e fotografia, è stato esposto in Italia e all’estero in diversi spazi e istituzioni quali: Biennale di Praga, Biennale di Salonicco, American Academy, Roma; Barriera, Torino; Fondazione per l’Arte, Roma; VOLTA NY, New York, e Drawing Now!, Parigi; con dei progetti personali, Museo Ciac, Roma; Museo GAMUD, Udine; Museo MARCA, Catanzaro; Ex Monastero dei Benedettini, Catania; Centro Cultural Ramón Alonso Luzzy, Cartagena; Greenhouse, Berlino; Ex Fabbrica Orobia, Milano; MARS, Milano.
Tra le mostre in galleria si ricordano Ex-Elettrofonica, Roma; The Flat-Massimo Carasi, Milano; Ceri Hand, Liverpool; Van der Stegen, Parigi; Localedue e GAFF di Fabio Farnè, Bologna, Milano; Car Projects / Car Drde, Bologna; Isabel Hurley, Malaga; Magda Bellotti Gallery, Madrid.
Nel 2017 è stato selezionato per la rassegna “Deposito d’arte italiana presente” presso Artissima, Torino.
 


01/05 luglio - Clima Futuro

Progetto di disegno e pittura

a cura di Andreco
 
Ci proponiamo di far riflettere i bambini sul loro personale rapporto con la natura e fornire loro degli strumenti per rappresentare in modo simbolico un’idea che riguardi l’ambiente e le questioni climatiche.
Si farà esperienza del lavoro individuale e poi di squadra per la creazione di un’opera collettiva e per coltivare l’importanza di unirsi e confrontarsi su un progetto comune.

 
Andreco (Roma, 1978) unisce una formazione scientifica, dottorato in Ingegneria Ambientale, con un percorso artistico che investiga i rapporti tra spazio urbano e paesaggio naturale, tra uomo e ambiente, realizzando progetti che vanno a comporre un'unica ricerca multidisciplinare. Utilizza un linguaggio di sintesi, simbolico e concettuale, servendosi di diverse tecniche di rappresentazione: installazioni, performance, video, pittura murale, scultura e progetti d'arte pubblica. Partecipa a mostre e festival a livello nazionale e internazionale. Le sue opere sono state esposte in manifestazioni artistiche istituzionali, musei e gallerie, tra cui La Biennale di Architettura di Venezia (2018), La Triennale di Milano (2018), la Saatchi Gallery di Londra (2017), il Centro per L'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato (2017), il MACRO di Roma (2013, 2017, 2018).
 


08/12 luglio - R=S (rumori dalle stelle)

Progetto di disegno, musica, performance

a cura di Raffaele Di Vaia
 
Il laboratorio è un lavoro di gruppo che fa interagire disegno, musica e performance. I bambini prenderanno ispirazione da un lavoro dell’artista relativo alle tracce lasciate da particelle elementari raccolte durante un esperimento del CERN (il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle). Il gruppo sarà guidato a produrre dei disegni e associare a questi dei suoni scaturiti da strumenti elementari costruiti durante il workshop. Si darà così vita ad una performance molto originale.
 
Raffaele Di Vaia (Torino, 1969) vive e lavora a Prato. Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Dopo una breve esperienza come scenografo e costumista, da metà degli anni ’90 ha iniziato una continuativa attività espositiva, partecipando col proprio lavoro in numerose mostre ed eventi sia in Italia che all’estero. Attualmente la usa ricerca artistica è focalizzata sull’indagine analitica e concettuale del disegno, attraverso gli strumenti del disegno stesso, del video, della fotografia e della performance. Nel 2005 ha fondato a Prato, con gli artisti Franco Menicagli e Stefano Tondo, lo StudioMDT che propone un’attività di ricerca espositiva incentrata sul confronto tra artisti del territorio, nazionali e internazionali, attraverso una fitta rete di contatti e relazioni con realtà similari no profit ed autogestite.
 


15/19 luglio - Ricami di accoglienza

Progetto di disegno e ricamo

a cura di Jonida Xherri
 
I temi sviluppati in questo laboratorio sono il senso di “accoglienza” e la riscoperta di attività che rischiano di andar perse col tempo. Attraverso il disegno e poi il ricamo, che in passato era un momento di socialità e di trasmissione di racconti, ogni bambino produrrà dei quadri di tessuto ricamato che poi saranno uniti per realizzare un grande tappeto, da sempre simbolo di convivialità e accoglienza.
 
Jonida Xherri (Durres, Albania, 1985). Nel 2013 si laurea alla triennale di Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, continua il biennio specialistico in Arti Visive e nuovi Linguaggi Artistici tra Kunst Academy di Muenster e l'Accademia di Firenze. Vive a Modica. Ha collaborato con vari musei e gallerie a progetti ed esposizioni di arte sociale, integrazione e workshop in Albania, Italia, Germania, Ungheria, Rio De Janeiro, Romania e Cina. Ha lavorato come collaboratrice didattica presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze. Da anni la ricerca più importante è concentra su interventi pubblici e progetti di integrazione come la Barca di Cioccolato realizzato presso la Fondazione Orestiadi all'interno del progetto Albero della Cuccagna - Nutrimenti d'Arte curata da Achille Bonito Oliva nel 2015.
 


02/06 settembre - "On repeat FREEDOM"

Progetto di canto, pittura, performance e musica

a cura di Sabine Delafon
 
L'idea del laboratorio è di soffermarsi sul concetto di libertà: essere se stessi, dare spazio alla sfera più istintiva e spontanea propria dei bambini.
Lo faremo attraverso il canto, il movimento, la musica e la pittura. Il lavoro dell’artista utilizza un forma particolare di ‘ripetizione' per dare struttura al processo creativo.

 
Sabine Delafon (Grenoble, 1975). Il suo lavoro spazia dalla fotografia alle installazioni in vetro, dalla pittura alla performance, passando per azioni urbane e sperimentazioni musicali. Le sue principali aree di ricerca sono l'identità, l'amore e la spiritualità. L'intersezione di questi temi, la loro ripetizione e il corso del tempo è dove il suo lavoro prende forma. Un grande libro con capitoli aperti di una storia umana. Ha esposto al Musée de l'Elysée, Lausanne, alla Fondazione Sandretto Rebaudengo, Torino, al Santa Monica Art Center, Barcellona e all' Ex Carcere Sant'Agata a Bergamo.
 


09/13 settembre - IONOI (Io, tu e quel qualcuno che siamo noi)

Laboratorio di stop motion

a cura di Fabio Giorgi Alberti
 
Il laboratorio vuole far riflettere sulla possibilità di proiettare la propria immagine, individuale e di gruppo, all’esterno attraverso l’osservazione e la fantasia. Sarà un esperimento al confine tra realtà e finzione per creare personaggi e storie, in cui i bambini faranno interagire il corpo con lo spazio che lo circonda.
Durante il workshop sarà prodotto un breve cortometraggio, realizzato con la tecnica dello stop-motion.

 
Fabio Giorgi Alberti (Leiden, 1980) studia all’Accademia di Belle Arti di Roma. Lavora con diversi media: scultura, video, parole, pittura, disegno. Uno dei suoi focus principali è il linguaggio: parole, lettere, frasi sono spesso presenti nei lavori. Il linguaggio è soffice e malleabile, il significato può transitare tra diverse parole, l’identità è fluttuante. Lo stesso tipo di ambiguità lo abbiamo con ciò che vediamo: vediamo perché riconosciamo, riconoscere vuol dire relazionare qualcosa che percepiamo con qualcosa che conosciamo; quindi vedere ha a che fare con il pensiero e la conoscenza. Ha esposto in diverse mostre sia in Italia che all’estero. Dal 2016 vive in Umbria, dove ha aperto, insieme all’artista Adelaide Cioni, uno spazio/studio indipendente che si chiama Franca.
 

 
QUOTE DI PARTECIPAZIONE
Full time settimanale
Part time mattina
Part time pomeriggio
( 9.00 – 16.30)
( 9.00 – 13.00)
(14.00 – 16.30)
€ 150,00
€ 100,00
€ 60,00
 
Possibilità di accogliere i bambini già dalle 8.30.
 
Il costo comprende attività didattiche, kit di lavoro, merende e copertura assicurativa. Il costo non comprende il pranzo, che potrà essere portato da casa o fornito da un catering, pagando un costo aggiuntivo.
I prezzi si riferiscono ad una singola settimana. La possibilità di frequentare il corso giornalmente è subordinato alla disponibilità dei posti.
 
SCONTI
Riduzione del 10% per la partecipazione alla formula settimanale del secondo figlio e per chi effettua l’iscrizione a più settimane. Le riduzioni non sono cumulabili.
 
MODALITÀ DI ISCRIZIONE E PAGAMENTO
La partecipazione al campus è a numero chiuso, per gruppi di massimo 25 partecipanti.
È necessario verificare la disponibilità di posti chiamando il n. 06.64781676 [chiama ora] o tramite e-mail a: didattica@fondazionesmart.org, indicando le settimane e l’orario prescelti.
L’iscrizione, previa conferma della segreteria, deve essere completata attraverso acconto (€ 50,00) e/o saldo.

È possibile perfezionare l’iscrizione e effettuare il pagamento direttamente presso la segreteria didattica o tramite bonifico bancario: FONDAZIONE - smART POLO PER L'ARTE - Cassa Lombarda - IBAN: IT 13 W 03488 03200 000000003143, indicando, in base al pagamento che si sta effettuando, la causale: ACCONTO o SALDO Campus estivo. Indicare anche il periodo di frequenza e l’orario prescelto. Una volta effettuato il bonifico inviare una mail a didattica@fondazionesmart.org allegando la ricevuta del pagamento.
 
Per maggiori informazioni:
Segreteria didattica
dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.
email: didattica@fondazionesmart.org
tel: +39.06.64781676



Sponsor tecnico